Bambini Bilingue - Settimana #6

Bambini Bilingue - Settimana #6

Benvenuti alla sesta settimana di Bilingual Children! Purtroppo questa è l'ultima settimana della nostra serie con le mamme che crescono i loro bambini in un ambiente bilingue! Spero che vi sia piaciuto leggere queste storie tanto quanto ci è piaciuto condividerle con voi.

Questa settimana esamineremo i motivi per cui è importante che i nostri figli imparino le lingue e come non arrendersi quando ci si trova di fronte a momenti difficili.

 Designed by Freepik

Perdita del patrimonio linguistic e culturale

"Io e mio marito parliamo l'urdu (lingua indiana) a casa c0n i nostri figli perché anche se sono nata qui (in UK), lo considero ancora la nostra lingua madre ed è importante per me che i miei bambini lo capiscano e siano in grado di comunicare con i loro nonni. Temo che sarà una lingua estinta con le generazioni future, visto che meno figli lo parlano e perché i genitori non gli danno più la giusta priorità. La sfida prncipale che affrontiamo e’ che pensiamo e parliamo istintivamente in inglese, quindi dobbiamo costantemente fare uno sforzo consapevole per parlare in Urdu a casa. Molte persone mi hanno detto di continuare così e non lasciarlo andare, a prescindere dalla scuola. Mia figlia ha iniziato la scuola 3 mesi fa’ e ha imparato l'inglese molto velocemente.  Avevo paura che dimenticasse l’Urdu. A casa parlavamo in Urdu, e per fortuna abbiamo continuato a farlo e lei sta andando benissimo in entrambe le lingue.  Ci vuole solo uno sforzo costante e una dedizione  cosciente  e i bambini assorbiranno tutto ciò che gli si insegna quindi non abbiate paura di farlo! " . Sumra Hassan: Sweetdreamer.Blog Instagram: @ssweetdreamer

“Ho pensato a questo recentemente dopo aver compilato un modulo per l’asilo sulle parole inglesi che il mio bambino sa pronunciare. La mia seconda lingua,l’Ibibio, è molto" di nicchia " in quanto è parlata solo in una parte remota della Nigeria. Sono desiderosa di insegnargli la mia lingua per conservarla ma non sono sicura che ne valga la pena e se la apprendera’ perché non può parlare con nessun altro tranne me. Lo parlo solamente con i miei genitori che non vivono nelle vicinanze – quindi solo al telefono. Gli ho chiesto di portarci del materiale scolastico e libri per bambini in modo che possiamo provare a leggere nel caso nostro figlio cominci a imparare la lingua. Non sono sicura su cosa possa fare visto che contrariamente ad altre lingue, non ci sono classi locali o risorse online. Finora ho cantato canzoni nella mia seconda lingua a mio figlio! ". Victoria  TheGrowingMum.com  Instagram: @thegrowingmum

"Per me è molto importante che parlino la mia lingua e quella della loro madre, credo davvero che sia l'unico modo per capire chi sono e da dove vengono". Graziano (Papa' Prada) Meet Papa' Prada

bambini-bilingue.jpg

Esperienze da Expat

"Ci siamo trasferiti in Portogallo lo scorso maggio e nostro figlio ha iniziato a frequentare la scuola materna portoghese lo scorso settembre (all'età di tre anni e mezzo). Nonostante nessuno di noi parlasse portoghese prima del nostro arrivo, era importante per noi farlo entrare a scuola appena possibile, in modo da iniziare a imparare subito. Siamo anche fermamente convinti che se si ha l’ intenzione di vivere in un paese che non parla inglese, bisogna provare ad imparare prima le basi. Devo dire che le poche parole che conosciamo hanno funzionato bene con con la gente del posto finora.

Ma non va sempre tutto così liscio. Tutto ci e’ piu’ difficile rispetto a nostro figlio che è immerso nella lingua cinque giorni a settimana. Ci ha persino preso in contropiede con alcune parole della scuola materna che non avevamo ancora imparato. Google Translate ci ha aiutato con quello. Sto imparando lentamente utilizzando l'app Memrise sul mio telefono e uso anche Google Traduttore per tradurre frasi quotidiane che usiamo a casa. Inoltre utilizzo parole  in inglese e portoghese contemporaneamente. Ho anche iniziato ad attaccare dei bigliettini con la parola portoghese sulle cose in giro per la casa e anche gli assistenti di classe di nostro figlio ci hanno aiutato con parole e frasi. Uno di loro parla molto bene l'inglese ed è molto comprensivo con tutti noi.

 Nostro figlio ora accetta completamente che ci siano due parole per ogni cosa. È diventato anche molto curioso e chiede regolarmente "mamma, cos'è questo in portoghese?". È andato scuola da settembre, ma siamo costantemente sorpresi dalle nuove parole che utilizza, o da quanto velocemente adotta i nuovi vocaboli che gli insegniamo.

Ho parlato con il papà dell'unica altra famiglia di lingua inglese e ho scoperto che suo figlio, che ora ha otto anni, ha iniziato la scuola alla stessa età di nostro figlio e ora parla correntemente. Parla completamente in portoghese con i suoi amici ed insegnanti, ma torna a casa e parla fluentemente in inglese. E traduce anche per i suoi genitori se necessario. Ci ha detto che entro tre mesi nostro figlio dovrebbe capire la maggior parte delle cose che dicono i suoi insegnanti e che entro sei dovrebbe conversare in portoghese. Non vedo l'ora di vedere cosa ci riservera’ il prossimo anno scolastico.

Non avere amici che parlino portoghese e’ decisamente uno svantaggio. La cugina di mio marito ha vissuto qui per un anno in più di noi, e poiché lavora con i portoghesi, ha imparato la lingua molto velocemente. So che io e mio marito presto inizieremo a dover colmare la differenza di livello con nostro figlio ma ci arriveremo alla fine.

Se dovessi dare un consiglio a chiunque pensasse di iniziare a insegnare ai propri figli un'altra lingua o pensasse di trasferirsi in un nuovo Paese, direi di farlo quando sono giovani. Nostro figlio aveva tre anni e mezzo e, come vi ho raccontato, accetta che ci sono due parole per tutto e non mette in discussione il perché. Se fosse stato  più grande di sei mesi, penso che avremmo trovato maggiori difficolta’. Iscrivete il vostro bambino ad una scuola del posto il prima possibile e supportalo anche cercando di imparare voi stessi la lingua locale, anche se lentamente come stiamo facendo noi."  Catherine  TheBattleMum.com  Instagram:  @battlemum

 Designed by Freepik

Continuate ad andare avanti

"Non arrendetevi, anche quando i bambini non pronunciano una parola nella lingua target, continuate ad andare avanti! È tutto lì dentro nella loro testa - un giorno uscirà. L'atteggiamento è tutto. Divertitevi e create bei ricordi associati alla lingua e alla cultura e un giorno vedrete i risultati".  Andrea MotherTongueNotes.com  Facebook: @MotherTongueNotes

"Non ho mai pensato di mollare, prima o poi i miei figli parleranno sia in italiano che in inglese, anche se dovrò aspettare fin quando diventero’ vecchio". Graziano (Papa' Prada) Meet Papa' Prada

 

Altri genitori che scrivono sul soggetto dei bambini bilingue:


Andrea:  MotherTongueNotes.com  Facebook: @MotherTongueNotes
Geralde: https://speak-fast-languages.com/blog/1306405/how-to-raise-a-bilingual-child

 

Cosa ci sara’ la prossima volta?


Ora  che abbiamo concluso la chiacchierata con tutte le nostre super mamme, cosa aspettarsi da Mammaprada nelle prossime puntate? Beh continuerò a sviluppare il mio post settimanale del mercoledì sull’argomento Bilingual Children, che includerà approfondimenti sulla nostra settimana bilingue qui a Londra.

Sto anche lavorando su alcuni documenti scaricabili di sicuro valore per tutti voi, quindi dovunque voi siate arrivati nel vostro viaggio bilingue avrete sicuramente un po ' piu’ di supporto! 

Nel frattempo scrivetemi se avete domande o desiderate qualche consiglio.

Ciao ciao!

Kristie